Climatizzazione

La soluzione che consente una rapida ricarica dell'aria
Il climatizzatore, in tutte le stagioni, permette di ridurre il tasso di umidità nell'abitacolo impedendo l'appannamento dei vetri quando piove oppure quando viene inserito il ricircolo per un periodo abbastanza lungo.
Se la temperatura dovesse scendere troppo, si può, naturalmente, utilizzare il riscaldamento per riportarla a livelli confortevoli. I fattori che concorrono alla formazione di odori sgradevoli nell'impianto di climatizzazione sono tre: la presenza di batteri nell'evaporatore, l'ossidazione dell'alluminio (con il quale l'evaporatore è realizzato) e l'eventuale presenza di residui di tabacco.clima

Con la diffusione del climatizzatore su tutte le vetture, molti utenti hanno ancora una scarsa dimestichezza con questo utilissimo accessorio, fanno fatica a comprenderne il funzionamento e per questo sono addirittura portati a considerare anomalie, tipologie di funzionamento del tutto normali. Per sfruttare al meglio le potenzialità dell'impianto è indispensabile, prima di tutto, consultare con la massima attenzione il manuale delle istruzioni d'uso e poi tener conto di alcune semplici considerazioni.

Il condizionatore contiene un gas che evapora naturalmente del 20% all'anno. Nel giro di 2 anni, la perdita di gas è tale che l'aria soffiata non è più abbastanza fredda. Evitate l'avaria dei circuiti dei climatizzatori per auto,una forte mancanza di gas può causare un grave danno al circuito. Il condizionatore comprende un filtro disidratatore che assorbe l'umidità. Nel giro di due anni il filtro si satura e può provocare,
se non sostituito, un guasto al compressore.

L'operazione va fatta da specialisti, che dispongono di un'apposita macchina che estrae il fluido dall'impianto, lo pesa, lo filtra e lo reintroduce nel circuito, integrando la quantità che manca con fluido fresco.

Per ogni tipo di informazione contattaci compilando il form